wefrood_proprieta_scalogno

I colori delle varietà

SCALOGNO

Famiglia: Liliaceae

Nome: Allium ascalonicum L.
Origine: Asia centrale
Gruppi morfo-funzionali e altre classificazioni: In base al colore della buccia si distinuono bruno rossastri, gialli, grigi, violacei e rosa. Per forma del bulbo rotondi, ovali o allungati
IGP / DOP: Scalogno di Romagna IGP
PRODUTTORI, RIVENDITORI, RICETTE, OFFERTE LOCALI
VUOI VENDERE QUESTO PRODOTTO?

Scalogno. Consigli ed informazioni utili per consumatori di scalogno su biologia, coltivazione, conservazione, ricette, salute e l'app Wefrood per trovare produttori e rivenditori.

Differenza tra scalogno e cipolla

Cipolla e scalogno presentano differenze morfologiche e di gusto. Parente stretto della cipolla (Allium cepa L.), lo scalogno (Allium ascalonicum L.) se ne differenzia perché il bulbo (la parte che si mangia) non è singolo ma composto di 2-3 bulbilli avvolti da una unica tunica; la dimensione del bulbo è inferiore, di forma allungata e dal sapore più delicato ed aromatico. Spesso lo si preferisce alla cipolla perché più dolce e con un aroma più pungente. Lo Scalogno è una coltivazione molto antica e nel mondo largamente diffusa.

Lo scalogno di Romagna IGP

tra le produzioni nazionali, lo Scalogno di Romagna IGP è l'unuico che abbia ottenuto questa certificazione comunitaria. Coltivato nella fascia pedecollinare di Ravenna ha il suo centro promozionale nella Proloco di Riolo Terme, un paesino di poco più di 5000 anime diventano famoso tra il XIX ed il XX secolo per le sue acque termali. La Fiera dello Scalogno IGP, che si tiene alla fine di Luglio è il momento in cui si possono incontrare i produttori ed assaggiarne i piatti tipici. 

Scalogno, punti vendita

Sei un appassionato di scalogno? Con l'App Wefrood puoi trovare tutti i produttori e rivenditori registrati di scalogno sia nella zona di produzione che fuori. Sei un impresa? Registrati dal sito e promuovi questo prodotto con Wefrood! e' gratis.

Varietà di scalogno disponibili in commercio

Le diverse tipologie di scalogno vengono riconosciute per alcune caratteri che saltano subito all'occhio, quali il colore della tunica esterna che può presentarsi

  • bruno rossastra,
  • gialla (coltivata nei paesi bassi),
  • grigia,bianca,
  • violacea e rosa;

Inoltre gli scalogni si posso catalogare per la forma del bulbo. Troviamo in commercio

  • scalogni rotondi,
  • scalogni ovali e
  • scalogni dalla forma allungata.

Scalogno, dimensione, calibro e peso

I bulbi di scalogno variano notevolmente da varietà e varietà ed in funzione del calibro. In media un kg di scalogno contiene 35-40 bulbi con un calibro indicativo di 25-30 mm. Il diametro può arrivare anche a 60 mm mentre, al contrario, si possono trovare piccoli scalogni di diamtro pari a 20 mm.

Scalogno, proprietà e salute

Lo scalogno è ricco di Silicio, Potassio e Fosforo, Vitamina A, Quercitina, Allicina. Per questo è un ottimo antiossidante, un potente antibatterico, un integratore salino importante ed un rimedio naturale contro

  • Problemi a capelli e unghie,
  • Radicali liberi,
  • Cancro,
  • Allergie,
  • Infezioni batteriche

Come altre Liliaceae, aiuta anche a ridurre le infezioni del cavo orale e delle prime vie respiratorie. 

Come conservare lo Scalogno, dentro o fuori il frigorifero?

La temperatura ideale per conservare lo scalogno è di 8 C°.  Lo Scalogno intero va conservato fuori dal frigorifero. Ti consigliamo di riporlo in un luogo frescoasciutto lontano dalla luce (questo riduce il rischio di germogliazione). Una volta tagliato, gli scalogni possono essere tranquillamente riposti in frigorifero ricoperto di pellicola o messo in un contenitore. Se vuoi conservare lo scalogno più a lungo, dopo averlo tritato puoi facilmente congelarlo.

Quando si raccoglie lo Scalogno?

Lo Scalogno viene raccolto in estate, da giugno a luglio, dopo di che viene essiccato, può essere conservato per lungo tempo e diventa reperibile tutto l'anno. Lo Scalogno non può essere definito climaterico, in quanto viene ne consumato il bulbo e non il frutto. Però, per evitare problemi, ti consigliamo di tenerlo lontano da frutta e verdura, perchè risente leggermente dell'etilene prodotto da altri.

Scalogno ed altre specie della famiglia Liliaceae

Lo sapevi che appartengono alla stessa famiglia delle Liliaceae ed hanno caratteristiche simili anche cipolla e cipollotto, porro, asparago e aglio?

Scalogno, ricetta facile: marmellata arance e scalogno

Ingredienti per la marmellata di scalogno

  • 300 gr arance non trattate
  • 200 gr pompelmi non trattati
  • 100 gr limoni non trattati
  • 100 gr scalogno
  • 200 gr zucchero
  • 400 ml di acqua

Tagliate lo scalogno a rondelle. Pelate gli agrumi con un pela patate in modo da ottenere solo la scorza (senza parte bianca). Tagliare poi a vivo la frutta. Cuocete tutto per 15 minuti con 400 l di acqua e lo zucchero. A fine cottura frullate lasciando qualche pezzo più grossolano. Se dovesse risultare ancora liquida ripassatela sul fuoco per addensarla. Fantastica in accompagnamento ai formaggi.

  • Ambiente di coltivazione: Campo 
FRIGORIFERO
Teme il freddo da frigorifero?
No
MATURAZIONE
Matura con gli altri:  Un po'
Fa maturare gli altri:  Un po'
DURATA A TEMPERATURA 
AMBIENTE:  10 giorni
FRIGORIFERO:  20 giorni
COSA SI CONSUMA
Bulbo
COME SI CONSUMA
Tale e quale, cotto e conserve
COME SI CONSERVA
Ideali sarebbero ambienti freddi, con buona ventilazione, bassa umidità e assenza di luce diretta
POSITIVO PER
Problemi a capelli e unghie, Radicali liberi, Cancro, Allergie, Infezioni batteriche
CONTIENE QUANTITÀ SIGNIFICATIVE DI
Silicio, Potassio e Fosforo, Vitamina A, Quercitina, Allicina
PUÒ CAUSARE
Non riportati effetti dannosi
Ancora nessuna varietà per questa specie
REGISTRA LA TUA VARIETÀ

Wefrood - L'app per la tua frutta e verdura

Produttori e rivenditori
Informazioni e consigli
Ricette

Scaricala e registrati

Il blog - sapere, sapore, salute