wefrood_proprieta_mandorla

I colori delle varietà

MANDORLA

Famiglia: Rosaceae

Nome: Pruns dulcis Mill. - Amigdalus communis L.
Origine: Asia Sud orientale
Gruppi morfo-funzionali e altre classificazioni: Amare, Dolci, Armelline (surrogato)
IGP / DOP: Mandorla di Avola (PAT), Mandorla di Ceglie Massapica (PAT), Mandorla siciliana (PAT), Mandorla di Toritto (PAT)
PRODUTTORI, RIVENDITORI, RICETTE, OFFERTE LOCALI
VUOI VENDERE QUESTO PRODOTTO?

Mandorle. Consigli ed informazioni utili per i consumatori su coltivazione, alimentazione, conservazione, ricette e l'app per trovare i migliori produttori e rivenditori.

Il seme dell'albero del mandorlo (Prunus dulcis Mill.), la mandorla, è uno dei prodotti per eccellenza della dieta Mediterranea. L'elenco dei prodotti tipici dimostra come si tratti di una coltivazione tipicamente meridionale

  • Mandorla di Avola (PAT), Siracusa - Sicilia
  • Mandorla di Ceglie Massapica (PAT), Brindisi - Puglia
  • Mandorla siciliana (PAT), Sicilia
  • Mandorla di Toritto (PAT) Bari- Puglia

L'origine è asiatica ma da secoli si è diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo. Il seme di mandorla è utilizzato sia nei dolci che nelle pietanze salate ed è gradevole sia per il consumo tal quale che trasformato (esempio il latte, i confetti o gli amaretti). In alcuni casi si utilizzano come alternative alle mandorle i semi di albicocca e pesca, che sono chiamate armelline anche se in questo caso occorre fare attenzione. Il frutto della mandorlo è una drupa, si presenta carnosa e pelosa. Al suo interno, il seme commestibile (quello che veramente viene usato) è rivestito da un guscio legnoso molto duro. I semi delle varietà di mandorle amare, contengono acido cianidrico, perciò vanno consumati in moderate quantità, soprattutto nei dolci preparati in casa.Vendita mandorle? Con l'App Wefrood trovi tutti i venditori di mandorle. Venditore di mandorle? Registrati con Wefrood!

Differenza tra mandorle dolci ed amare.

Numerose sono le varietà di Mandorla coltivate a livello mondiale. In tutto se ne possono contare oltre 400 che vengono divise in due grandi gruppi:

  • le mandorle dolci usate principalmente per il consumo diretto del seme e
  • le mandorle amare che vengono destinate alle lavorazioni industriali.

Si riconoscono l'una dell'altra per la forma del seme, quelle amare hanno la base più ampia e sono più corte di quelle dolci.

Dove conservare la Mandorla, dentro o fuori il frigorifero?

La Mandorla viene commercializzata dopo una prima essiccazione, quindi per conservarla al meglio ti consigliamo di tenere le mandorle in un luogo asciutto e fresco ma fuori dal frigorifero dove potrebbero assorbire umidità e perdere croccantezza.la temperatura di conservazione ideale delle mandorle è di 18 gradi ad una umidità relativa del 70%. In casa si possono conservare in un vaso o in un sacchetto chiuso ermeticamente e riposto nella dispensa. Il seme di mandorla non è climaterico. La vendita della Mandorle avviene solo dopo che il seme viene essiccato, quindi il seme non è più "vivo", di conseguenza l'effetto e la produzione di etilene si arrestano.

Mandorla, periodo di raccolta

Il prodotto mandorla secco è reperibile tutto l'anno ma la raccolta avviene tra agosto e settembre. A fine estate le drupe sull'abero del mandorlo si aprono e le due valve si ritraggono. Il seme protetto, dal guscio legnoso diventa a questo punto visibile e può essere raccolto agevolmente battendo con lunghe canne i rami o scuotendo l'albero con i sistemi meccanici adottati dai produttori specializzati.

Mandorlo, famiglia Rosaceae

Lo sapevi che appartengono alla stessa famiglia delle Drupaceae ed hanno caratteristiche simili anche pesca, albicocca, prugna, ciliegia, e susina cinogiapponese

Mandorle e calorie

Le mandorle sono un cibo altamente nutriente. Il contenuto di calorie del prodotto tostato e pelato è di 560 Kcal/100 gr. ma varia notevolmente in funzione dal tipo di lavorazione che subiscono. Possiamo infatti trovare diverse preparazione delle mandorle:

  • mandorle fresche, ottenute dalla rottura del guscio e mangiate come tali. Sono ancora ricche di acqua ed il loro contenuto calorico è, per unità di peso, inferiore agli altri tipi.
  • mandorle tostate, hanno subito un processo di disidratazione che riducendo l'acqua, ne permette la conservazione a lungo. Il loro contenuto calorico è di circa 7 Kcal/mandorla. In altre parole, uno snack di 10 mandorle ha un contenuto di calorie pari a 70-80 Kcal.
  • mandorle pelate, sono la forma più diffusa e poichè non presentano la bussia sottile e fastidiosa perchè tende a rimanere tra i denti
  • mandorle pralinate, si tratta della forma più calorica perchè oltre al valore nutritivo della mandorla aggiunge le calorie dello zucchero caramellato che le circonda
  • mandorle confettate, anche in questo caso il loro contenuto calorico aumenta visto che possono essere confettate con zucchero ed in alcuni casi anche con cioccolato
  • mandorle salate, hanno lo stesso contenuto calorico della mandorle tostate ma contengono molto sodio che andrebbe limitato.

Le mandorle hanno notevoli effetti positivi per la dieta e l'alimentazione

Mandorle, salute e dieta

Le mandorle sono ricche di acidi grassi insaturi e proteine e nonostante il loro contenuto calorico sono ottime per prevenire e controllare i principali problemi derivanti da una dieta sbagliata quali

  • iperglicemia,
  • colesterolo,
  • radicali liberi,
  • stitichezza.

La lenta masticazione della mandorla riduce il senso di fame e contiene il picco glicemico. per questo la mandorla o lo spuntino a base di mandorle è consigliato dalla maggior parte dei dietologi. Il contenuto in triptofano, precursore della serotonina, lo rende un ansiolitico naturale.

Ricetta facile e veloce: biscottini alle mandorle pronti in 10 minuti

Ingredienti:

  • 150 gr di farina di mandorle (o mandorle tritate molto finemente)
  • 140 gr di zucchero
  • 
1 fialetta di aroma vaniglia
  • 
1 albume 

  • mandorle a lamelle per decorare (opzionali, potete anche mettere la mandorla intera)


Preriscalda il forno a 200°. Se non hai la farina di mandorle puoi frullare le mandorle con una parte di zucchero.
Disponi in una ciotola la farina di mandorle, lo zucchero, l’aroma di vaniglia e l’albume e inizia a lavorare il tutto con le mani.  All’inizio l’impasto sarà piuttosto sodo e penserai di dover aggiungere liquido, ma continua a mescolare con le mani e vedrai che la farina si amalgamerà alla perfezione.
Fai riposare la pasta che hai ottenuto formando una pallina e disponendola in frigo coperta da pellicola per 10 minuti. Trascorso questo tempo forma delle palline che disporrai sulla teglia da forno (precedentemente ricoperta con la carta da forno). Puoi schiacciarle leggermente con il palmo della mano e mettere qualche mandorla a lamelle, oppure una mandorla intera per guarnire.
Inforna per 10 minuti. Lascia raffreddare prima di servire.


  • Ambiente di coltivazione: Campo 
FRIGORIFERO
Teme il freddo da frigorifero?
No
MATURAZIONE
Matura con gli altri:  No
Fa maturare gli altri:  No
DURATA A TEMPERATURA 
AMBIENTE:  30 giorni
FRIGORIFERO:  30 giorni
COSA SI CONSUMA
Seme
COME SI CONSUMA
Sgusciato, tostato con e senza sale oppure dolci, crema, specialità dolciarie, olio
COME SI CONSERVA
Una volta aperto il contenitore, prevedere di sigillarlo e metterlo in un posto asciutto e lontano dalla luce
POSITIVO PER
Iperglicemia, colesterolo, radicali liberi, stitichezza
CONTIENE QUANTITÀ SIGNIFICATIVE DI
Potassio, Vitamina E, Omega 6, Fibre, Acido oleico e Palmitico
PUÒ CAUSARE
Allergia legate a diversi gruppi di proteine
Ancora nessuna varietà per questa specie
REGISTRA LA TUA VARIETÀ

Wefrood - L'app per la tua frutta e verdura

Produttori e rivenditori
Informazioni e consigli
Ricette

Scaricala e registrati

Il blog - sapere, sapore, salute