wefrood_proprieta_fagiolini

I colori delle varietà

FAGIOLINI

Famiglia: Fabaceae

Nome: Phaseolus vulgaris L.
Origine: America centrale
Gruppi morfo-funzionali e altre classificazioni: Giallo, Verde, Viola
IGP / DOP: No
PRODUTTORI, RIVENDITORI, RICETTE, OFFERTE LOCALI
VUOI VENDERE QUESTO PRODOTTO?

Fagiolino. Informazioni utili per i consumatori di fagiolini su varietà coltivate, conservazione, ricette e salute e l'app wefrood per trovare produttori e rivenditori di fagiolini.

Il Fagiolino

Il fagiolino, nome scientifico Phaseolus vulgaris L. è stato introdotto in Europa dopo la scoperta dell’America ed è un legume della stessa specie del Fagiolo comune. Le varietà di Fagiolini attualmente in commercio si differenziano dalle altre leguminose in quanto sono state selezionate per consumarne il baccello ancora immaturo e privo dei semi (o almeno della loro forma già consistente) e di strutture fibrose. Una volta cotto, quindi, il fagiolino può essere consumato integralmente.

Fagiolino nano e fagiolino rampicante

Le varietà di fagiolino possono essere nane, ossia raggiungere i 40 cm d'altezza al momento della raccolta del bacello, o rampicanti, ossia raggiungere anche l'altezza di 2 metri al momento della maturità della pianta e del raccolto. Normalmente i fagiolini nani sono più precoci di quelli rampicanti. I fagiolini rampicanti necessitano di un sostegno che può essere fatto di rete di plastica, cannicciati o altri materiali vegetali.

Dove acquistare fagiolini?

Sei un appassionato? Con l'App Wefrood trovi i produttori e rivenditori di fagiolini. Sei un produttore o rivenditore? Promuovi i tuoi fagiolini con Wefrood!

Le varietà di Fagiolini

Le varietà coltivate di fagiolino sono tantissime: sia nane che rampicanti, tardive oppure precoci, con baccello dritto oppure curvo, di colore verde, giallo, viola e bianco.  

Le varietà nane sono tra gli ortaggi più facili da coltivare. La loro pianta non supera i 60 cm di altezza e generalmente si può procedere al primo raccolto già dopo due mesi dalla semina. Da quel momento, finché le piante daranno frutti, si possono raccogliere i fagiolini un paio di volte a settimana. Tra le più comuni troviamo:
Fagiolino nano Cascade – varietà precoce e molto produttiva, baccello verde a sezione rotonda di circa 14 cm, semi bianchi, non presenta filamenti.
Fagiolino nano Mangiatutto - baccello verde chiaro, piatto di 14/16 cm, seme piccolo e bianco, precoce, molto diffuso, non presenta filamenti.
Fagiolino nano Regina Porpora - baccello viola (verde in cottura) di 15 cm, semina che va da Marzo a Luglio, resistente a malattie e molto produttivo, non presenta filamenti.
Fagiolino nano Roma 2 - baccello verde e piatto di 14 cm, maturazione precoce dopo 53 giorni dalla semina, molto produttivo, una volta colto si mantiene tenero a lungo, non presenta filamenti.
Fagiolino nano di Roquencourt – baccello verde di 17 cm, raccolto dopo 58 giorni dalla semina, resistente a batteri e molto produttivo, predilige terreni argillosi, non presenta filamenti.
Fagiolino nano Marconi - baccello verde e piatto di 25 cm a semi bianchi (tardivo, raccolto 68 giorni dalla semina) o neri (precoce, 53 giorni dalla semina).

Le varietà rampicanti hanno un fusto molto lungo, che può arrivare anche a 2 m di altezza, e necessitano di sostegni per favorirne la crescita. Tra le più diffuse ricordiamo:
Fagiolino Meraviglia di Venezia (o Marconi giallo) - baccello giallo chiaro di 10 cm con semi scuri, tardivo, raccolto tra i 60 e 80 giorni dalla semina.
Fagiolino Blue Lake - baccello verde brillante di 16 cm, matura in 55 giorni dalla semina, resistente a diverse condizioni climatiche, non presenta filamenti.

Fagiolini nella dieta

I Fagiolini sono ricchi di nutrienti e sali minerali, in particolare Ferro, Potassio, Silicio e Fosforo. Contengono vitamine A, C e K e hanno buone proprietà antiossidanti grazie al loro contenuto di flavonoidi, luteina, zeaxantina e beta-carotene.
I Fagiolini sono un legume a ridotto contenuto calorico, solo 30 calorie per 100 grammi!

Come cucinare i Fagiolini

Pulire i Fagiolini è molto semplice, anche se è un’operazione che richiede un po’ di tempo. Bisogna solo dotarsi di un coltellino o di una forbice per tagliare entrambe le estremità del cornetto e, se la varietà lo prevede, togliere il filamento fibroso che percorre il baccello per tutta la sua lunghezza. Generalmente il filamento lo si trova nelle varietà più tardive e deve essere asportato perché in cottura non diverrà tenero.
Una volta che sono stati tolti gli scarti, si procedere al lavaggio dei baccelli con acqua fresca e pulita.
Dopo aver pulito i baccelli, puoi cucinare i fagiolini in moltissimi modi diversi.

Fagiolini lessi. Tempo di cottura

Il metodo di cottura più facile per avere un contorno pronto e la lessatura del fagiolino. Attenzione però: con questo metodo di cottura verranno disperse nell’acqua gran parte delle proprietà nutritive. Tempo di cottura del fagiolino lesso è di 15 minuti circa. I fagiolini bolliti sono un elemento chiave della Pasta con Fagiolini, Patate e pesto alla genovese, simbolo della nostra Liguria.

Fagiolini in umido
Cucinare i fagiolini in umido è molto semplice e ti permetterà di preparare in pochi minuti un contorno sfizioso e salutare. Procurati un tegame dai bordi alti e metti a soffriggere aglio e cipolla. Dopodiché aggiungi dei pomodorini freschi precedentemente lavati e tagliati e in ultimo i Fagiolini. Tempo di cottura 20 minuti.

Fagiolini in padella
Non c’è niente che non stia bene saltato in padella con una bella Cipolla Bianca. Dopo averla fatta appassire con olio, butta i Fagiolini in padella dopo averli scottati in acqua bollente e falli saltare per qualche minuto. Puoi personalizzare il piatto con erbe aromatiche e spezie a piacere.

Sformato di fagiolini
Se cerchi un piatto unico da riscaldare all’ultimo minuto, lo sformato di Fagiolini è quello che fa per te. Basta cuocere i fagiolini in padella con dello scalogno, per poi frullare il tutto. Aggiusta di sale, pepe, formaggio grattugiato e sistema il composto in una pirofila da forno, oppure in pirottini monoporzione. Cospargi di pan grattato, formaggio e un filo di olio EVO e lascia gratinare. Una delizia!

Fagiolini in pentola a pressione
Se proprio sei di corsa, i Fagiolini in pentola a pressione sono la soluzione ideale. Mette i fagiolini nella pentola e copri i baccelli con l’acqua (poco importa se qualche estremità resterà fuori, la cottura sarà comunque uniforme). Metti sul fuoco e attendi il sibilo. Saranno sufficienti 5 minuti per averli croccanti, oppure 8 minuti per averli morbidissimi.

Come conservare i Fagiolini

Puoi conservare i Fagiolini in frigorifero senza nessun problema per circa 7 giorni, a patto di metterli in un sacchetto di carta o in un sacchetto di plastica forato. In alternativa, puoi congelarli in freezer oppure metterli sottolio (vedi ricetta dei Fagiolini sott’olio). I Fagiolini sottolio sono un contorno già pronto, ottimo per accompagnare salumi e formaggi, mentre i fagiolini congelati sono un’alternativa estremamente versatile e pratica al prodotto fresco.

Come congelare i Fagiolini

Congelare i Fagiolini è una soluzione pratica per chi vuole gustare un prodotto ottimo anche fuori stagione. Il procedimento è molto semplice, prevede l’utilizzo di sacchetti da freezer e comincia, come tutte le ricette dei Fagiolini, con una accurata pulizia di questi gustosi legumi.
1. Lava e spunta accuratamente i Fagiolini.
2. Sbollenta i fagiolini in abbondante acqua salata per circa 5 minuti.
3. Lascia asciugare i Fagiolini su di un canovaccio pulito, ben distanziati fra loro.
4. Quando sono bene asciutti, disponi i Fagiolini nella quantità desiderata dentro i sacchetti da freezer e procedi al congelamento.

Fa parte dei frutti climaterici?

Il Fagiolino non è un frutto climaterico ed è completamente indifferente all'etilene prodotto da frutta e verdura.

Fagiolino e famiglia delle leguminose

Il fagiolino appartiene alla famiglia delle leguminosae come altre specie inserite nel database di Wefrood, quali:

pisello

fagiolo

cece

lenticchia

fava

  • Ambiente di coltivazione: Campo  Serra 
FRIGORIFERO
Teme il freddo da frigorifero?
Abbastanza
MATURAZIONE
Matura con gli altri:  No
Fa maturare gli altri:  No
DURATA A TEMPERATURA 
AMBIENTE:  4 giorni
FRIGORIFERO:  10 giorni
COSA SI CONSUMA
Baccello (frutto)
COME SI CONSUMA
Cotto
COME SI CONSERVA
Conservati in frigorifero dentro a sacchetti di plastica o carta, oppure congelati crudi o cotti
POSITIVO PER
Osteoporosi, Diabete, Stipsi, Diabete, Antiossidanti, Colesterolo
CONTIENE QUANTITÀ SIGNIFICATIVE DI
Calcio, Silicio, Fibre, Luteina, Betacarotene, Vitamina K e A
PUÒ CAUSARE
Consumati crudi possono provocare intossicazioni per la presenza di lectina
Ancora nessuna varietà per questa specie
REGISTRA LA TUA VARIETÀ

Wefrood - L'app per la tua frutta e verdura

Produttori e rivenditori
Informazioni e consigli
Ricette

Scaricala e registrati

Il blog - sapere, sapore, salute