wefrood_proprieta_avocado

I colori delle varietà

AVOCADO

Famiglia: Lauraceae

Nome: Persea americana
Origine: America centrale
Gruppi morfo-funzionali e altre classificazioni: Allungato, tondo, buccia verde brillante, verde scuso e rosso.
IGP / DOP: No
PRODUTTORI, RIVENDITORI, RICETTE, OFFERTE LOCALI
VUOI VENDERE QUESTO PRODOTTO?

Avocado

Frutto esotico coltivato in origine dalle civiltà precolombiane, oggi è molto richiesto dal mercato di tutto il mondo. Il momento migliore per consumare l’Avocado è quando il frutto è verde scuro e cede leggermente al tatto, ma la polpa torna subito nella posizione iniziale. Per aiutarti a capire meglio quando il frutto è maturo, puoi osservare la buccia: se ha un colore tendente al marrone violaceo allora è troppo maturo, mentre se è verde brillante è troppo presto per consumarlo (se vuoi saperne di più, consulta il nostro blog). Il suo sapore è dolce e in cucina viene utilizzato soprattutto per bilanciare piatti salati, come insalate o salse.

Se pensate che l’Avocado sia un frutto reperibile solo sul mercato estero vi sbagliate sbaglia: nel 2013 nasce Sicilia Avocado, una nuova generazione di agricoltori siciliani che hanno fatto squadra e in poco tempo sono diventati un’azienda leader in Italia e in Europa nella produzione di frutta subtropicale.

Vendita avocado a Milano, Torino, Venezia, Roma, Firenze, Napoli o Bari?Sei un appassionato? Con l'App Wefrood trovi i fruttivendoli e i venditori più vicino a te .Sei un impresa? Promuovi il tuo avocadoquesto con Wefrood!


Proprietà dell'avocado

La sua polpa soffice e molto profumata contiene oltre il 30% di destrosio (zucchero) e una quantità di calorie significativa, circa 160 per 100 gr. L’avocado è molto ricco di proteine e grassi monoinsaturi che aiutano a contrastare il diabete e difendere il cuore, oltre a contenere vitamina A, B1, B2, D, E , K , H, PP.

Un Avocado contiene circa il 14% del fabbisogno giornaliero di acido folico per una donna in dolce attesa: ecco perché se ne è raccomanda il consumo durante la gravidanza.

Con le sue proprietà astringenti, aiuta anche a combattere la dissenteria, ma attenzione a non abusarne: potresti incappare in controindicazioni come gonfiore e dolorosi crampi addominali!

Solitamente non fa parte dei frutti consigliati in regimi dietetici a causa dei suoi valori nutrizionali poco “light”,  ma potrebbe essere comunque inserito come sostituto dell’olio o di altri grassi vegetali.


Varietà disponibili in commercio

Negli anni il mercato dell'Avocado è letteralmente esploso. Gli Avocado possono essere classificati in base alla loro origine: Messicani, Guatemaltechi e Antilliani. Solo negli Stati Uniti ne vengono coltivate oltre 20 varietà, diverse per colore, consistenza della polpa, aspetto della buccia, forma e dimensioni. Le varietà maggiormente presenti in italiana sono Hass (buccia verde scura e rugosa), Fuerte (forma a pera, buccia verde scuro e liscia), Bacon (ovale con buccia sottile e liscia) e Hettinger (simile a Bacon però la buccia è di un verde brillante chiaro).


Olio di Avocado

Usato da secoli nella cosmesi, previene e rallenta la formazione di rughe. L’olio di Avocado viene estratto dalla polpa per mezzo della spremitura a freddo, in modo da conservare tutte le proprietà e le vitamine. Per distinguere un olio di qualità da uno scadente è sufficiente controllare il colore e la densità: se è verde scuro e risulta viscoso, allora hai comprato un ottimo prodotto.

L’olio di Avocado viene consumato anche in cucina, poiché la sua composizione è simile a quella dell’olio di oliva. Il suo punto di fumo quando si vuole friggere (ovvero il grado massimo prima che l’olio si bruci e diventi tossico) è molto elevato (255°C).


Seme di Avocado

Non tutti sanno che il seme di Avocado si può consumare e fa anche molto bene. Tra i molteplici benefici del nocciolo di Avocado troviamo soprattutto proprietà antiossidanti e antitumorali. Il suo consumo abbassa il colesterolo cattivo e i trigliceridi, rafforza le difese immunitarie e ha proprietà antibatteriche e antifungine.

Dopo averlo pelato dalla sua buccia scura e averlo lavato e asciugato accuratamente, esistono due modi per consumare il nocciolo dell’Avocado: puoi tagliarlo a metà, metterlo in acqua bollente e lasciare che un decotto ne estragga le proprietà, oppure puoi lasciarlo seccare e grattugiarlo al bisogno sopra le pietanze, proprio come un condimento. Potrà essere conservato in un vasetto di vetro chiuso ermeticamente, al riparo da fonti di calore.

Il seme di Avocado può ovviamente essere anche sfruttato per seminare una nuova pianta, seguendo un procedimento davvero semplice:

1. Pulisci l’Avocado e separa la polpa dal seme, che non andrà sbucciato dalla sua pellicina marrone.

2. Mantieni il seme orientato nel giusto verso, ovvero on la punta verso l’alto e la base piatta verso il basso.

3. Infilzalo a metà con 4 stuzzicadenti, in modo da dargli dei sostegni.

4. Adagialo in sospensione su di un bicchiere d’acqua: il liquido dovrà arrivare a metà seme circa.

5. Riponi il bicchiere su di una finestra soleggiata.

Dopo aver seguito questi semplici passi, vedrai crescere le radici nella parte sottostante del seme, mentre dalla punta superiore inizierà a germogliare la pianta. Ricorda di cambiare l’acqua una volta a settimana, per prevenire la formazione di batteri. Dopo circa 8 settimane, le radici inizieranno a farsi strada. Quando saranno folte, potrai riporlo in un vaso. Il terreno dovrà coprire solo le radici, non il seme, che diventerà la base su cui poggerà la tua piantina. Fai sempre attenzione alla temperatura: l’avocado non sopporta le temperature sotto i 7°C. Se vuoi provare ad avere dei frutti dovrai mettere due piante vicine in modo che si impollinino a vicenda.


Come conservare l'Avocado, dentro o fuori il frigorifero?

Gli avocado appena raccolti vanno conservati a temperatura ambiente: se messi al freddo troppo presto non raggiungeranno mai la piena maturazione. Quando saranno finalmente maturi, potrai conservarli nel frigorifero, a patto che siano ancora integri e con tutta la buccia. Dovrai comunque mangiarli entro due settimane. Gli avocado già tagliati potranno anch’essi essere conservati nel frigorifero: ricordati, però, di usarli il prima possibile.

Se vuoi conservare i tuoi avocado nel congelatore, dovrai schiacciarli e trasformarli in un purè: gli avocado integri non si mantengono bene congelati.

Gli avocado possono essere conservati anche sott’aceto: danno il meglio si sé quando sono ancora duri e hanno appena iniziato a maturare. Usa un composto a base di acqua, aceto, zucchero, sale e spezie come il coriandolo. Fallo bollire e poi aggiungi gli avocado tagliati a spicchi, privi di buccia e nocciolo. Una volta passati due giorni i tuoi avocado sott’aceto saranno pronti. Tienili in frigorifero per massimo una settimana.


Quando gustare l'Avocado?

Sono numerosi i produttori di Avocado nel mondo (Centro America, Etiopia, Indonesia, Spagna ed Israele), quindi possibile trovarlo sul mercato per tutto l'anno. Già da qualche anno sono presenti anche Avocado italiani, per merito delle coltivazioni nel sud Italia, in particolare Sicilia, Sardegna e Calabria.


Fa parte dei frutti climaterici?

Si tratta di un frutto climaterico, infatti presta molta attenzione a dove posizioni l'Avocado, perché è abbastanza sensibile all'etilene prodotto da frutta o verdura, e produce anche una buona quantità di questo gas.


Lo sapevi che appartengono alla stessa famiglia ed hanno caratteristiche simili anche Cannella e Alloro?


Ricetta del guacamole

Ingredienti:

  • Cipolla rossa,
  • pomodorini,
  • limone,
  • sale,
  • pepe,
  • tabasco o peperoncino verde piccante

Taglia finemente i pomodorini e lasciali scolare in un colino dalla loro acqua e dai loro semi, nel frattempo taglia un piccola cipolla rossa (anche solo metà sarà sufficiente) e disponila in una ciotola.
Pulisci l'avocado, taglialo grossolanamente e uniscilo alla cipolla. Aggiungi ora il limone e il peperoncino verde o il tabasco e con l'aiuto di una forchetta schiaccia e mescola il tutto.
Termina aggiungendo i pomodorini che avevi lasciato a scolare e aggiusta il tutto con sale, pepe e un altro po' di limone se è il caso, mescola ed è pronto da gustare!
Il Guacamole è preferibile servirlo fresco ma non freddo di frigorifero.
  • Ambiente di coltivazione: Campo 
FRIGORIFERO
Teme il freddo da frigorifero?
Molto
MATURAZIONE
Matura con gli altri:  Abbastanza
Fa maturare gli altri:  Molto
DURATA A TEMPERATURA 
AMBIENTE:  7 giorni
FRIGORIFERO:  15 giorni
COSA SI CONSUMA
Frutto
COME SI CONSUMA
Polpa fresca, salse o appena scottato in padella
COME SI CONSERVA
A temperatura ambiente in un sacchetto di carta. Oppure per rallentare la maturazione si può mettere per qualche giorno in frigorifero
POSITIVO PER
Colesterolo, Ipertensione, Infiammazioni, Invecchiamento della pelle, Alitosi
CONTIENE QUANTITÀ SIGNIFICATIVE DI
Potassio, Vitamina A, Vitamina E, Acido Folico, Luteina e Zeaxantina, Omega 3
PUÒ CAUSARE
Non riportati effetti dannosi
Ancora nessuna varietà per questa specie
REGISTRA LA TUA VARIETÀ

Wefrood - L'app per la tua frutta e verdura

Produttori e rivenditori
Informazioni e consigli
Ricette

Scaricala e registrati

Il blog - sapere, sapore, salute