wefrood_proprieta_arachide

I colori delle varietà

ARACHIDE

Famiglia: Fabaceae

Nome: Arachis hypogea
Origine: Sud america
Gruppi morfo-funzionali e altre classificazioni: Non definiti
IGP / DOP: No
PRODUTTORI, RIVENDITORI, RICETTE, OFFERTE LOCALI
VUOI VENDERE QUESTO PRODOTTO?

Arachide, consigli per i consumatori di arachidi su origine della specie, coltivazione, ricette, salute e l'app Wefrood per gestirla in dispensa e trovare produttori e rivenditori.

Le Arachidi o gli arachidi? Nomi dialettali e curiosità

L'arachide è il prodotto con il maggior numero di soprannomi dialettali. Maschili e femminili.  Il nome corretto è Arachide, singolare femminile ed il plurale è le arachidi,  ma i questi semi della specie Arachis ipogea, (una leguminosa africana) sono anche chiamati bagigi, spagnolette, noccioline americane o semplicemente noccioline ed ancora gallette ed in alcuni paesi della provincia di Reggio Emilia scachetti,  Mille nomi ed una pianta particolare con tante proprietà. 

L'arachide è il prodotto "social" per eccellenza. Per la sua diffusione negli aperitivi e nelle apericene è l'emblema del cambiamento dei modelli di consumo con l'aumento dei momenti fuori casa e dello spizzicare. Seme ricco di proteine, sali e grassi di valore nutrizionale elevato viene spesso proposta in forma già sgusciata e salata (demonizzata dai dietologi e salutisti). Rimane invece, come tutte le leguminose, un prodotto molto valido ed interessante, anche per diete vegane o vegetariane. Incredibile l'elenco dei soprannomi dati alla specie nei diversi dialetti ed il numero di utilizzi che se ne fa in giro per il mondo. Tra tutti va ricordato il burro di arachidi, una delle creme spalmabili più diffuse negli USA di cui uno degli ex presidenti, Jimmy Carter, era un grandissimo produttore. La pianta è roginaria proprio del Sud America subtropicale (Bolivia, Paraguay, Brasile). Il nome Hypogaea deriva da una curiosità botanica: il bacello di arachide prima di maturare si interra ad una profondità di 5-10 cm. Ogni bacello contiene da 2 a 3 semi e possono arrivare alla lunghezza di 7 cm.

Sei un appassionato? Con l'App Wefrood porti con te tutte le informazioni. Sei un produttore o un rivenditore di arachidi o prodotti a base di arachidi? Promuoviti con Wefrood!

Varietà di arachidi disponibili in commercio

Con arachidi si indicano in realtà i semi di piante appartenenti allo stessa specie Arachis hypogaea ma a due sottospecie diverse:

  • Arachis hypogaea subsp hypogaea con le varietà Virginia e Peruvian
  • Arachis hypogaea subs fastigata con le due varietà Spanish e Valencia da cui il soprannome "spagnoletta".

Le diverse sottospecie e varietà di Arachidi si distinguono per alcuni caratteri morfologici quando sono ancora crude, cioè il colore del guscio e il colore del tegumento che ricopre il seme. La distinzione delle varietà a partire dal prodotto finito è più complessa perchè si trovano in commercio principalmente prodotti già lavorati. Per questo riuscire a distinguere le diverse varietà è complicato.

Come conservare le Arachidi?

Indipendentemente dal modo in cui si presentano le Arachidi, sgusciate o non sgusciate, ti consigliamo di chiudere bene il contenitore o il sacchetto, e di tenerlo in un posto asciutto e lontano dalla luce.

Quando si seminano e raccolgono le arachidi?

Le Arachidi possono essere coltivate alle latitudini Europee. Si seminano normalmente ad Aprile e Maggio con temperature superiori a 16 gradi centigradi e si raccolgono a Settembre ed Ottobre sradicando la pianta. Successivamente e prima di essere consumate, vengono ripulite dalla terra, tostate e successivamente vendute come tale o sgusciate. In questo modo, puoi trovarle facilmente tutto l'anno.

L'arachide fa parte dei frutti climaterici?

L'Arachide viene venduta dopo che ha subito una prima tostatura, il seme non è più "vivo", quindi non può essere definito climaterico. Inoltre non produce e non risente degli effetti dell'etilene. Lo sapevi che appartengono alla stessa famiglia ed hanno caratteristiche simili anche Fagiolo, Cece e Lenticchia. Pisello, Fava ma anche soia e tamarindo

Ricetta facilissima: il burro di arachidi

Il burro di arachidi, una cream spalmabile di origine americana, può essere utilizzato in  moltissime ricette, oppure semplicemente spalmato sul pane tostato con un po' di frutta fresca o confettura. Se quello che troviamo al supermercato ha al suo interno molti ingredienti, possiamo preparalo a casa senza conservanti e additivi.

Ingredienti (per provare, potete anche dimezzare le dosi)

  • 300 g di arachidi sgusciate (500 g con il guscio)
  • 1 cucchiaino colmo di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di miele
  • 20 g di olio di semi di arachidi (o olio di semi di lino)
  • sale

Sgusciate le arachidi ed eliminate la pellicina scura che le riveste. Trasferitele in una teglia ricoperta di carta da forno controllando che non siano sovrapposte.
Preriscaldate il forno a 220°, infornate poi le arachidi per tostarle 5 minuti. Fatele successivamente raffreddare.
Ponetele poi in un mixer insieme allo zucchero e al miele.
Incorporate poi l'olio di semi e aggiungete un pizzico di sale.
Se desiderate ottenere un composto più morbido e ancora più cremoso potete aggiungere ancora un pochino di olio, fatelo poco alla volta.
Potete conservare in barattoli di vetro e lasciate riposare in frigo 3 ore prima di utilizzarlo. Potete conservare il vostro burro di arachidi in frigo per una decina di giorni.

  • Ambiente di coltivazione: Campo 
FRIGORIFERO
Teme il freddo da frigorifero?
No
MATURAZIONE
Matura con gli altri:  No
Fa maturare gli altri:  No
DURATA A TEMPERATURA 
AMBIENTE:  30 giorni
FRIGORIFERO:  30 giorni
COSA SI CONSUMA
Semi
COME SI CONSUMA
Sgusciato, tostato con e senza sale, crema
COME SI CONSERVA
Una volta aperto il contenitore, prevedere di sigillarlo e metterlo in un posto asciutto e lontano dalla luce.
POSITIVO PER
Radicali liberi, Problemi di circolazione, Sterilità, Calcoli biliari, Diabete
CONTIENE QUANTITÀ SIGNIFICATIVE DI
Arginina, Vitamina B3, Vitamina E, Vitamina J, Acido folico, Acido oleico, Potassio, Fosforo
PUÒ CAUSARE
Allergia legate a diversi gruppi di proteine
Ancora nessuna varietà per questa specie
REGISTRA LA TUA VARIETÀ

Wefrood - L'app per la tua frutta e verdura

Produttori e rivenditori
Informazioni e consigli
Ricette

Scaricala e registrati

Il blog - sapere, sapore, salute