wefrood_proprieta_amarena

I colori delle varietà

AMARENA

Famiglia: Rosaceae

Nome: Prunus cerasus L.
Origine: Mediterraneo
Gruppi morfo-funzionali e altre classificazioni: Amarene, Visciole, Marasche
IGP / DOP: Amarene brusche di Modena IGP (riferito al prodotto confettura)
PRODUTTORI, RIVENDITORI, RICETTE, OFFERTE LOCALI
VUOI VENDERE QUESTO PRODOTTO?

Amarena. Consigli ai consumatori di Amarene, visciole e marasche: ricette, salute, conservazione del ciliegio acido e l'app Wefrood per trovare produttori e venditori

L'amarena è il frutto di un albero appartenente alla famiglia delle Rosaceae che di nome e cognome fa Prunus cerasus L. (dove L. sta per Linneus Carl Nilsson, il botanico svedese che classificò la specie ed a cui si deve l'invenzione del metodo di classificazione degli organismi viventi). L'albero è detto ciliegio acido. Amarena in inglese di dice sour cherry a testimoniarne la personalità.

Quella che viene volgarmente detta amarena è una drupa delicatissima che deve essere raccolta a maturazione perfetta e consumata o trasformata in pochissime ore, assicurandosi che non fermenti. Il fiore è bianco e l'albero, generalmente di altezza contenuta, porta piccole foglie di colore verde brillante.

CERCHI AMARENE? SCARICA L'APP. VENDI AMARENE? REGISTRATI

Il gusto ed il sapore dell'amarena. Il frutto dell'amarena è di sapore forte ed aspro in quanto ricco, anche a maturazione di acidi organici. Il grado zuccherino delle amarene a maturazione deve essere superiore al 16%. Questo garantisce una soddisfazione piena per il palato.

Che differenza c'è tra amarene, visciole e marasche. 

Le amarene, come dicono i nomi delle diverse varietà, sono coltivate in diverse parti di Italia. Alla specie Prunus cerasus, chiamato comunemente ciliegio aspro, viene associata l'Amarena (dal sapore amarognolo e leggermente acido), la visciola (relativamente dolce e un po' acido) e la marasca (molto amara e acida). Ognuno di questi frutti è legato a tradizioni locali o regionali, di cui ne hanno fatto una loro vera specialità.

Nomi di varietà di amarena in commercio

Tra le varietà più diffuse troviamo Amarena di VeronaAmarena RealeVisciola di RomaMaraschina di Firenze. Tra i marchi di origine sono rinomate le Amarene brusche di Modena IGP (riferito al prodotto confettura)

Come conservare l'Amarena, dentro o fuori il frigorifero?

L'amarena è un frutto estremamente delicato. Dopo la raccolta è necessario raffreddare rapidamente i frutti, per evitare che possa iniziare la fermentazione della polpa. La si può mantenere in frigorifero ma solo per pochi giorni. Per avere l'Amarena a disposizione tutto l'anno, occorre ricorrere ai diversi metodi di conservazione. I frutti di amarena si trovano solo da giugno a luglio, e sul banco del vostro rivenditore arriveranno solo quando la polpa avrà raggiunto un grado Brix superiore a 16.

Come si comporta l'amarena in dispensa con gli altri prodotti?

Nonostante la velocità con cui tende a deteriorarsi, l'Amarena è un frutto non climaterico che non produce  e non è sensibile all'etilene prodotto da frutta o verdura. Quindi puoi mettere l'Amarena vicino a qualsiasi frutto senza nessun problema.

Come si usa l'amarena in cucina

 Il consumo delle amarene come prodotto fresco lascia in bocca un gusto gradevole, anche se in molti casi risulta un po' aspro. I frutti del Prunus cerasus vengono però prevalentemente utilizzata nell'industria dolciaria che ne apprezza il colore. La si usa candita, sciroppata o per produrre alcolici.

Tra i prodotti derivati ed a base di amarena più rinomati troviamo

- il Maraschino,

- il vino di visciole,  

- le amarene sciroppate. 

- le amarene candite. Queste, già denocciolate e con diametro variabile tra 18 e 22 mm sono molto ricercati dalla pasticceria.

Con le amarene sciroppate possiamo prepaare un dolce facile e buonissimo!

Riso al latte con amarene sciroppate

Ingredienti per 6 persone:

  • menta q.b.
  • vaniglia q.b.
  • 3 decilitri panna montata
  • 150 gr riso
  • 1 litro di latte intero
  • 100 gr zucchero
  • q.b. amarene sciroppate
  • q.b. cannella

Mettete a cuocere il riso in un litro di latte a cui avrete aggiunto lo zucchero, la vaniglia (potete utilizzare la bacca o l’aroma) e un cucchiaino di cannella (se preferite potete aggiungerne anche di più).
Fate cuocere a fuoco basso per circa 35 minuti, in modo che tutto il latte sia stato assorbito.
Se per caso vedete che il latte si assorbe prima della cottura aggiungetene dell’altro, avendo cura di portarlo a bollore prima.
Lasciate poi raffreddare e aggiungete la panna montata. Lasciate riposare in frigorifero per un’oretta.
Mettete il riso nelle coppette e decorate con amarene sciroppate (potete usare anche quelle fresche) e le foglioline di menta.




Gli effetti dell'amarena sulla salute.

L'amarena è un frutto con un grado zuccherino abbastanza elevato. A maturazione di solito raggiunge almeno 16 gradi Brix.

L'amarena è un vero toccasana per la salute nei cambi di stagione. Con l'arrivo dei primi caldi che spesso portano scompensi ed infiammazioni, le amarene aiutano a limitare la ritenzione idrica,  le infiammazioni delle vie urinarie, le fermentazioni intestinali e le coliti. Inoltre, grazie  al contenuto in Vitamina C e B, antociani, tannini ma soprattutto melatonina le amarene sono un rimedio naturale validissimo contro l'insonnia

Lo sapevi che appartengono alla stessa famiglia ed hanno caratteristiche simili anche Albicocca, Ciliegia, Mandorla e Prugna?

  • Ambiente di coltivazione: Campo 
FRIGORIFERO
Teme il freddo da frigorifero?
No
MATURAZIONE
Matura con gli altri:  Un po'
Fa maturare gli altri:  No
DURATA A TEMPERATURA 
AMBIENTE:  3 giorni
FRIGORIFERO:  6 giorni
COSA SI CONSUMA
Polpa e semi
COME SI CONSUMA
Si consumano polpa e noccioli. La polpa fresca, conserva, sciroppata, cotte, essiccate, liquore, in alcool e grappa. I noccioli soprattutto per i liquori (Maraschino)
COME SI CONSERVA
Il frutto fresco è delicatissimo in quanto inizia a fermentare subito dopo la raccolta se non viene raffreddato. In frigorifero si conserva per circa una settimana. A temperatura ambiente si conserva per al massimo uno o due giorni.
POSITIVO PER
Ritenzione idrica, infiammazioni delle vie urinarie, fermentazioni intestinali, coliti, insonnia
CONTIENE QUANTITÀ SIGNIFICATIVE DI
Vitamina C e B, melatonina, antociani, tannini.
PUÒ CAUSARE
Non riportati effetti dannosi
Ancora nessuna varietà per questa specie
REGISTRA LA TUA VARIETÀ

Wefrood - L'app per la tua frutta e verdura

Produttori e rivenditori
Informazioni e consigli
Ricette

Scaricala e registrati

Il blog - sapere, sapore, salute