wefrood_proprieta_albicocca

I colori delle varietà

ALBICOCCA

Famiglia: Rosaceae

Nome: Prunus armeniaca L.
Origine: Asia, Cina
Gruppi morfo-funzionali e altre classificazioni: Si distinguono due grandi gruppi in funzione della trasformazione: da consumo fresco e da industria.
IGP / DOP: No
PRODUTTORI, RIVENDITORI, RICETTE, OFFERTE LOCALI
VUOI VENDERE QUESTO PRODOTTO?

ALBICOCCA. Consigli ai consumatori di albicocche su salute, conservazione, maturazione, ricette, varietà in commercio e l'app Wefrood per trovare produttori e venditori.

ALBICOCCA ALBERO E COLTIVAZIONE

L'albicocca è il frutto (tecnicamente una drupa) di un albero appartenente alla famiglia delle Rosaceae e che scientificamente si chiama Prunus armeniaca L.. L'albero di albicocco ha i fiori rosa. Secondo diverse fonti è originario della Cina ma molti autori suggeriscono che abbia un'origine medioorientale (Armenia). Il nome albicocca deriva dall'arabo Al Burquc. Furono loro infatti nei secoli dopo Cristo a sviluppare la coltivazione in medioriente. La sua produzione è diffusa a livello planetario. La pianta è autofertile, ossia può produrre frutti anche se posta da sola in un giardino ma la sua produzione aumenta esponenzialmente se coltivata insieme ad altre piante della stessa o di varietà diverse. La produttività dell'albero di albicocco è molto elevata al punto che i produttori provvedono a diradare i piccoli frutti per ottenere una produzione qualitativamente migliore. I peggiori nemici dell'albicocco sono due funghi:

  • la monilia o moniliosi, che causa il disseccamento dei fiori e la produzione di gomma dai rami. Quando i frutti sono prossimi alla maturazione il fungo colpisce anche loro facendoli marcire attaccati alla pianta.
  • Il corineo, che causa la formazione di necrosi sulle foglie che poi si presentano bucherellate.

Tra fioritura avviene indicativamente a fine Febbraio al Sud ed a fine Marzo al Nord e per questo è soggetto ai rischi delle gelate tardive. Tra fioritura e raccolta passano circa 3-6 mesi a seconda delle varietà. Il frutto viene raccolto leggermente acerbo perchè essendo climaterico continua la propria maturazione anche dopo la raccolta. Un grado Brix 14-18 è indice di buon contenuto di zuccheri sapore, qualità.

Albicocca e salute 

Sempre profumata, dolce digeribile, l'Albicocca è una fonte incredibile di vitamine e sali minerali. L'albicocca è un alleato contro

  • colesterolo,
  • anemia,
  • radicali liberi, 
  • diabete,
  • obesità

L'albicocca fresca contiene circa 50-60 calorie per 100 grammi di prodotto. Il contenuto calorico cresce in caso di albicocche essiccate che possono superare anche le 100 calorie per 100 grammi di prodotto. In entrambe i casi si tratta di apporti calorici compatibili con una dieta ipocalorica e ricca di sali minerali.

Tipi e varietà di albicocche disponibili in commercio 

In Italia sono registrate più di 300 varietà di Albicocche. ordinate secondo il periodo di maturazione ed illtipo di consumo a cui sono destinate (fresco o da industria). Le varietà di albicocco disponibili sul mercato per il consumo fresco sono

  • Ninfa,
  • Aurora
  • Reale d'Imola,
  • Portici,
  • Sungiant,
  • Bulida,
  • Tyrintos,
  • Antonio Errani,
  • Newjersey,
  • Sun Giant,
  • Vitillo,
  • Portici,
  • Berjeron.

Tra queste, le varietà di albicocca più precoci sono 

  • Ninfa
  • Aurora
  • Antonio Errani

La più tardiva è la Berjeron, una varietà francese.

Numerose sono le albicocche PAT, (prodotti agroalimentari tipico) distribuite in Italia: 

L'albiccocca vesuviana PAT che si coltiva alle pendici del vesuvio

L'abicocca Tonda di Costagliole PAT coltivata nella zona di Saluzzo in provincia di Cuneo

L'albicocca di Galàtone PAT che si coltiva solo in provincia di Lecce.

Conservare l'Albicocca, dentro o fuori il frigorifero?

L'Albicocca ha una vita breve dopo la raccolta. La temperatura di conservazione ideale è di 4 gradi centigradi. Dopo la raccolta viene rapidamente raffrescata, selezionata, calibrata e disposta nei contenitori per la commercializzazione.

  • A temperatura ambiente, i frutti di albicocca durano circa una decina di giorni.
  • In frigorifero: disposti su un vassoio o un piatto, ricoperto di carta da cucina i frutti possono resistere 10 giorni

L'Albicocca è un frutto climaterico ossia continua a maturare dopo la sua raccolta.  Producendo etilene può indurre la maturazione di altri frutti con cui è conservato.  Essendo a sua volta sensibile all'etilene matura in vicinanza di frutti che ne producono .

Quando si raccoglie l'Albicocca?

È uno dei frutti protagonisti dell'inizio dell'estate, l'Albicocca si raccoglie da fine aprile ad agosto. La frigoconservazione è limitata a 2-3 settimane e quindi calendari di raccolta e calendari di disponibilità sono praticamente sovrapposti.

Albicocca, consumo, ricette facili e veloci

L'albicocca è uno dei frutti più versatili e viene consumata in mille modi e diversi momenti della giornata. Colazionesnackpranzicene e dopo cena

  • Consumata fresca, appena raccolta, garantisce il massimo del gusto e delle vitamine.
  • Trasformata in succhi, puree, marmellate, concentrati,
  • Essiccata, per diventare uno snack veloce ricco di sali minerali
  • Liquori, nella tradizione contadina che da sempre utilizza l'abicocca per aromatizzare grappe e distillati. 

Particolare è la produzione del croccante ottenuto mescolando i semi di albicocca tritati con lo zucchero caramellato. Una vera barretta energetica naturale.

Ricetta facile e velcissima per un dolce all'albicocca

Il clafoutis alle albicocche, un dolce squisito e velocissimo per esaltare al meglio questo frutto fantastico! Il clafoutis ha un impasto simile alle crepes e per questo è molto veloce, ideale da preparare anche all'ultimo momento!

Clafoutis alle albicocche

  • Albicocche 7
  • Zucchero 100 gr
  • Farina 50 gr
  • Latte intero 250 ml
  • Uova 2
  • Vanillina 1 bustina
  • Sale 1 pizzico
  • Burro per imburrare lo stampo - q.b.
  • Zucchero per la copertura - q.b.

Preriscalda il forno a 200° e imburrate uno stampo (meglio se tondo, da 22 cm di diametro, e preferibilmente carino, poiché il clafoutis non si sforma, quindi lo servirete direttamente così in tavola).
Intanto in una ciotola la farina e lo zucchero e aggiungere le uova amalgamando il tutto con una frusta.
Aggiungete poi il pizzico di sale, la bustina di vanillina ed il latte freddo per poi amalgamare bene sempre con le fruste.
Lavate le albicocche, tagliatele in due metà togliendo il nocciolo e disponetele con la parte tagliata rivolta verso il basso. Versateci quindi sopra la pastella e infornate per 40 minuti, sempre avendo cura di controllare con uno stecchino.

Appartengono alla stessa famiglia delle Rosaceae ed hanno caratteristiche simili anche Pesca e Nettarina, MandorlaPrugna e Susina

Sei non l'hai già fatto scarica l'App Wefrood porti con te tutte le informazioni oppure promuovi questo prodotto con Wefrood!

  • Ambiente di coltivazione: Campo 
FRIGORIFERO
Teme il freddo da frigorifero?
No
MATURAZIONE
Matura con gli altri:  Molto
Fa maturare gli altri:  Molto
DURATA A TEMPERATURA 
AMBIENTE:  4 giorni
FRIGORIFERO:  10 giorni
COSA SI CONSUMA
Polpa e seme
COME SI CONSUMA
Tale e quale, Essiccate, Marmellate, Sciroppate e Sotto Spirito, Succo.
COME SI CONSERVA
Frutti molto delicati. A temperatura ambiente durano un paio di giorni. In frigorifero è meglio disporle su piano ricoperto da carta da cucina.
POSITIVO PER
Colesterolo, Anemia, Radicali liberi, Diabete, Sovrappeso
CONTIENE QUANTITÀ SIGNIFICATIVE DI
Potassio, Calcio, Acido Folico, Pectina, Vitamina A, Vitamina C, Carotenoidi
PUÒ CAUSARE
Possibilità di reazioni crociate per soggetti allergici ai pollini
Ancora nessuna varietà per questa specie
REGISTRA LA TUA VARIETÀ

Wefrood - L'app per la tua frutta e verdura

Produttori e rivenditori
Informazioni e consigli
Ricette

Scaricala e registrati

Il blog - sapere, sapore, salute