wefrood_proprieta_aglio

I colori delle varietà

AGLIO

Famiglia: Liliaceae

Nome: Allium sativum
Origine: Asia Centrale
Gruppi morfo-funzionali e altre classificazioni: Aglio Bianco, Rosa, Rosso, Nero ed Aglio Ornamentale
IGP / DOP: Aglio Bianco Polesano DOP Aglio di Voghiera DOP
PRODUTTORI, RIVENDITORI, RICETTE, OFFERTE LOCALI
VUOI VENDERE QUESTO PRODOTTO?

Aglio. Informazioni utili ai consumatori per salute, conservazione, ricette e l'app Wefrood per cercare produttori e venditori.

L'Aglio è un farmaco naturale, oltre che un alimento che porta sapore e profumo a tutti i piatti. Si tratta di una specie, Allium sativum L. della famiglia delle Liliaceae originaria dell'Asia centrale, di cui consumiamo il bulbo, ossia la parte ingrossata e basale del fusto. Questo è composta da spicchi (i bulbilli), circa 10, ognuno dei quali è in grado di generare una nuova pianta. Gli spicchi sono avvolti in una tunica che li protegge, uno ad uno, dalla disidratazione.   Di questa pianta si consuma il bulbo che a sua volta è costituito da numerosi bulbilli (circa 10). La pianta si può propagare per seme o per via vegetativa trapiantando i bulbilli. Normalmente viene coltivato all'aperto con semina autunnale o primaverile. Al momento della fioritura, la pianta dell'aglio inizia a seccarsi. Questo è il momento ideale della raccolta a cui segue l'essicazione. Il fiore del'aglio è tondeggiante e molto ornamentale. 

Salute, aglio e proprietà

L'aglio ha tantissime proprietà terapeutiche che erano già conosciute in antichità. Infatti ci sono tracce su numerosi testi come l'Odissea, libri di medicina indiana, la Bibbia. L'aglio ha proprietà batteriostatiche e battericide. Il suo uso regolare può:

  • ridurre il colesterolo e
  • ritardare gli effetti dell'invecchiamento
  • prevenire infezioni intestinali
  • ridurre ed attenuare l'ipertensione
  • prevenire il comune raffreddore
  • ridurre l'insorgenza di tumore

La nostra raccomandazione è di inserire l'aglio regolarmente nella dieta. 

L'aglio è un integratore salino molto importante, e per questo lo si consiglia sia in inverno che in estate. contiene quantitativi significativi di Calcio, Fosforo, Potassio, Vitamine gruppo B, Magnesio, Manganese e Ferro. Tutta questa ricchezza spiega probabilmente il suo effetto su tanti processi biologici ed enzimatici del corpo umano.

Le controindicazioni dell'aglio sono

  • la digestione lenta
  • l'alito pesante

Un segreto per eliminare gli effetti secondari (l'aglio può essere difficile da digerire o appesantire l'alito) è ingoiare lo spicchio senza masticarlo e deglutirlo con un sorso d'acqua.

Tipi e varietà di aglio in commercio

Ogni regione, dal nord al sud Italia, ha le sue particolari varietà. Si possono distinguere per la dimensione del bulbo ma soprattutto per il colore della tunica esterna del bulbo

  • Aglio bianco, è il più coltivato e diffuso da Nord a Sud in Italia. Oltre alle IGP Aglio Bianco di Voghiera e di Aglio Bianco Polesano, troviamo il Bianco di Napoli e l'aglio di Piacenza.
  • Aglio rosso. è coltivato particolarmente al  sud. Sono famosi l'aglio rosso Maremmano, l'Aglio rosso di Sulmona e l'aglio rosso di Nubia (in Sicilia)
  • Aglio rosa. è quello dal gusto più delicato e si può consumare anche crudo. Tra questi l'aglio francese Tolouse Lautrec è il più rinomato per la delicatezza insieme all'Aglio di Vessalico e all'aglio rosa Primaticcio.
  • Aglio nero: non è una vera e propria varietà, si tratta di una specialità Coreana, frutto di una fermentazione delle teste d'Aglio fresche. 

Tra le Indicazioni Geografiche Protette (IGP), spiccano due specialità:

  • l'Aglio Bianco Polesano DOP coltivato nelle zone del delta Padano veneto e
  • l'Aglio di Voghiera DOP a coltivato nella provincia di Ferrara.

Le varietà italiane di aglio più famose prendono il nome dalle città e regioni dove sono state selezionate:

  • l'aglio Bianco di Napoli,
  • l'aglio bianco di Pescia,
  • l'aglio bianco di Genova,
  • l'aglio Piemontese,
  • l'aglio del Fucino,
  • l'aglio Rosso di Sulmona

Come si conserva l'aglio?

L'aglio può essere conservato fresco o essiccato. La temperatura ideale di conservazione dell'aglio è di 10 gradi centigradi con una umidità relativa del'aria del 70-80%

  • Aglio essiccato. Se lo acquisti essiccato ti basterà metterlo in un luogo fresco buio. Va benissimo un vasetto di vetro o una vaschetta a chiusura ermetica. Questo evita che il bulbo si disidrati ulteriormente . 
  • Aglio fresco: i bulbi freschi si possono riporre in frigorifero meglio se avvolti in un sacchetto di carta. L'Aglio non matura una volta raccolto perchè indifferente all'etilene e quindi non subisce l'effetto della vicinanza di frutta o verdura che la producono.  

Mangiare aglio germogliato. Si può?

L'aglio germogliato è un prodotto molto valido perchè addirittura superiore a quello integro. Infatti sia lo spicchio che il germoglio sono ricchi di sali e vitamine che lo rendono un superalimento. Per saperne di più vai all'articolo sul blog.

Quando si raccoglie l'aglio?  

Il bulbo d'aglio va raccolto dopo la fioritura quando la pianta comincia a seccare. Il periodo di raccolta dell'aglio va da aprile (per le semine autunnali a giugno (per l'aglio seminato in primavera). In questo periodo lo puoi trovare e consumare fresco. Viceversa, l'aglio essiccato all'aria, è disponibile fino al raccolto successivo. 

Aglio ricette veloci e facili

Grazie al suo inconfondibile aroma e al gusto caratteristico, l'Aglio occupa un posto d'onore in cucina sia in piatti complicati quanto in preparati semplici. Due piatti tipici a basa di aglio sono:

  • La Bagna cauda, dove entra con acciughe ed olio, 
  • Gli spaghetti aglio olio e peperoncino 

Appartengono alla stessa famiglia ed hanno caratteristiche simili anche Cipolla, Erba cipollina, Porro e Asparago.

Ricetta aglio sott'olio

Ingredienti per 3 vasetti:

  • 1 kg di agli novelli (la buccia deve essere rosa)
  • aceto di vino bianco
  • prezzemolo q.b
  • alloro q.b
  • peperoncino q.b
  • pepe in grani q.b
  • olio di semi
  • olio d’oliva
  • sale

Mettili in acqua salata per mezz'ora, fate bollire l’aceto bianco con un po’ di sale e poi a bollore raggiunto buttate l'aglio. Fateli bollire per un paio di minuti e quando vengono a galla scolateli e asciugateli con un panno pulito. Nel frattempo tagliate il prezzemolo e il peperoncino. Disponete l'aglio nei vasetti con le spezie coprendo con metà olio di oliva e metà di semi. Vi consigliamo di lasciar riposare almeno una settimana prima di consumare. Conservare in frigorifero.

  • Ambiente di coltivazione: Campo 
FRIGORIFERO
Teme il freddo da frigorifero?
No
MATURAZIONE
Matura con gli altri:  No
Fa maturare gli altri:  No
DURATA A TEMPERATURA 
AMBIENTE:  30 giorni
FRIGORIFERO:  30 giorni
COSA SI CONSUMA
Bulbo e bulbilli
COME SI CONSUMA
Crudo, cotto, centrifugato, pasta, olio, polvere e sottolio
COME SI CONSERVA
Al fresco e possibilmente con umidità relativa non superiore al 70% per evitare la formazione di muffe.
POSITIVO PER
Colesterolo, invecchiamento, infezioni intestinali, ipertensione, tumori e raffreddori
CONTIENE QUANTITÀ SIGNIFICATIVE DI
Calcio, Fosforo, Potassio, Vitamine gruppo B, Magnesio, Manganese e Ferro
PUÒ CAUSARE
Non riportati effetti dannosi
Ancora nessuna varietà per questa specie
REGISTRA LA TUA VARIETÀ

Wefrood - L'app per la tua frutta e verdura

Produttori e rivenditori
Informazioni e consigli
Ricette

Scaricala e registrati

Il blog - sapere, sapore, salute