Rimedio naturale per digestione lenta? Canarino al limone

La soluzione efficace, senza farmaci, per grandi e bambini

Categoria: Salute

Un rimedio naturale quando la digestione è bloccata? C'è e si chiama canarino.

Digestione lenta? Può capitare che a causa della fretta, di un colpo di freddo, di uno stato di disidratazione eccessiva, di un pasto troppo rapido, alla masticazione e deglutizione non segua la normale digestione dello stomaco. Le conseguenze sono da subito fastidiose: sonnolenza, sbadigli frequenti, bocca impastata. Se trascurati possono anche portare ad un disagio protratto per ore.Ed allora, senza ricorrere a farmaci, alcolici, bevande gassate, digestivi chimici come si può risolvere il problema della digestione lenta? Si perchè i rimedi più forti, quelli che servono a "sturare lo stomaco", non sempre sono efficaci e soprattutto possono essere controindicati per chi soffre di gastrite, ulcera, sovrappeso, fegato appesantito e tante altre patologie più o meno legate allo stomaco ed a ciò che dallo stomaco transita. Continuare ad assumere farmaci è sbagliato perchè hanno conseguenze dirette su stomaco, fegato e rene. Abusare con alcolici può creare iperglicemia, indurre sonnolenza, risvegliare gastrite ed ulcere e soprattutto portare ad intorpidimento che potrebbe essere peggio, qualora di dovesse guidare, della digestione lenta. Le bevande gassate possono simulare un effetto di benessere e liberazione ma sono spesso molto zuccherate e quindi possono causare sete, gonfiore e di nuovo iperglicemia ed alla lunga, aumento di peso e dipendenza psicologica. Ed allora, per evitare gli effetti indesiderati dei rimedi artificiali, per sbloccare una digestione lenta può essere consigliato un rimedio naturale, il canarino al limone.

Alla digestione lenta c'è un rimedio semplicissimo e velocissimo che si chiama canarino.

Tranquilli: il piccolo e bellissimo uccellino è salvo. Per preparare un canarino basta un pò d'acqua, qualche scaglia di buccia di limone (l'ideale sarebbe senza incidere troppo sulla parte bianca) ed un cucchiaino di zucchero.

La preparazione è ancora più semplice. Si mette l'acqua a scaldare ed appena questa comincia a bollire, vi si gettano le 3,4 scagliette di scorza di limone. Si spegne il fuoco e si lasciano le scorze in infusione 3-4 minuti. Poi, mentre è ancora bello caldo, si trasferiscono acqua e scorze in una tazza nella quale si era messo il cucchiaino di zucchero e lo si beve a sorsi lenti.

Bastano pochi minuti e l'effetto combinato dell'acqua calda, del dolce percepito dal palato e degli oli essenziali del limone, riattivano le normali funzioni dello stomaco. Non è l'unico effetto salutare che ha il limone ma questo lo si può sperimentare davvero in fretta.

Per saperne di più sul limone e sulle proprietà salutistiche di tutte le altre specie, scarica l'APP di Wefrood e portale con te. Potrai consultarle con calma e scoprire che forse, mangiando verdure ed usandole secondo le loro proprietà, tanti farmaci, non servono più.

Digestione dei bambini e rimedi naturali

Il canarino è indicato anche per i bambini. Infatti non necessita di prescrizione medica, non ha controindicazioni e soprattutto è compatibile con qualsiasi altro prodotto farmaceutico il bambino stia prendendo. Lo stesso vale anche per gli anziani che spesso accusano gli stessi disturbi allo stomaco. insomma un toccasana della nonna per grandi e piccini.

Quali piante e frutti aiutano la digestione?

Tra le piante sono molte quelle che possono aiutare uno stomaco lento. Tra queste meritano di essere elencate:

  • l'albicocca che consumata dopo i pasti può aiutare a ridurre il senso di pesantezza perchè il contrasto dolce e acido della sua polpa e buccia stimolano l'emissione di succhi gastrici
  • l'anguria che grazie ai suoi zuccheri ed al suo magnesio contribuiscono a sbloccare le digestioni lente conseguenti a disidratazione
  • il fungo porcino, che sembra strano funziona per ridurre l'inappetenza ma anche come digestivo naturale
  • la momordica chandra o bitter gourd, una specie importata di recente dall'india e che grazie al suo gusto amaro stimola i succhi gastrici.
  • le amarene che oltre a favorire la digestione aiutano a prevenire i problemi renali ed alle vie urinarie.

L'elenco di piante potrebbe continuare ancora molto ma occorre ricordare un consiglio prezioso: la digestione lenta è una conseguenza di un rapporto con il cibo non ideale. Mangiare vuole dire darsi il tempo di masticare a lungo, idratarsi, staccare la mente dai pensieri che opprimono quali il lavoro o i prossimi appuntamenti, non parlare mentre si mangia, assaporare i bocconi, pensare come è fatto un piatto ed a come crescono in natura i suoi componenti. Gli errori più comuni che portano a digerire faticosamente sono tanti:

  • mangiare cibi troppo nutrienti e concentrati
  • mangiare cibi troppo cotti o raffinati o ricchi di ingredienti aggiunti
  • masticare frettolosamente e sommariamente i bocconi
  • mangiare in piedi

Per una volta e prima di sentirsi gonfi e con lo stomaco bloccato e per non pensare che a qualsiasi problema esista un rimedio rapido ed esterno, proviamo a rilassarci ed a dedicarci il tempo giusto. Il canarino è sempre disponibile ma non bisogna abusarne.!!


PORTA WEFROOD CON TE
PROMUOVI I TUOI PRODOTTI