Mercato contadino...digitale

Frutta e verdura comperate dal contadino. Tante forme di distribuzione diretta locale servite da una sola piattaforma digitale, Wefrood. L'unione fa la forza.

Categoria: Osservatorio

Unire domanda ed offerta di frutta e verdura con il digitale

Le forme di distribuzione diretta aumentano giorno dopo giorno. Gli agricoltori si spingono in città per vendere direttamente ai loro consumatori e aumentare cosi ricavi e guadagni. Il fenomeno è rilevante per il numero di persone ed imprese che coinvolge e rappresenta un'alternativa ad altri modelli di distribuzione come la GDO o l'e-commerce. Ogni iniziativa locale è però svincolata dalle altre. Con Wefrood è possibile unire tutti i mercato contadini su una sola piattaforma digitale aperta.

Wefrood, digitalizzare frutta e verdura



La rete di mercati contadini digitali

Wefrood può diventare la piattaforma digitale che serve tutte le piccole imprese e tutti i consumatori che cercano il contatto diretto con la produzione. Una piattaforma unica, continua e semplicissima da usare che può diventare la soluzione che garantisce ai piccoli produttori di farsi conoscere  e riconoscere ed ai consumatori di accedere sempre ad un circuito selezionato.

Il bello del mercato contadino

Il mercato contadino o comunque qualsiasi forma di vendita diretta, ha un grande valore. Il modello è composto di aziende piccole e medie che alternano la vendita a casa a puntate regolari verso i centri abitati. Le forme sono tante. I consumatori possono chiedere informazioni ed esere rassicurati sui sistemi di coltivazione, i metodi di conservazione dei frutti ed ortaggi acquistati e le ricette tradizionali e non con cui trasformare tuberi, bulbi e pomi, in altrettante specialità.

Le giornate del mercato contadino 

Di solito i mercati contadini sono organizzati in giornate prefissate. Ne sono promotori i comuni e le associazioni di produttori. Sono diventati un momento di grande colore per le nostre città che in tutto il mondo ci invidiano. Spesso organizzati nelle piazze o negli scorci suggestivi garantiscono alcuni vantaggi

  • favoriscono il consumo di prodotti stagionali
  • portano a riscoprire vecchi e nuovi prodotti della tradizione
  • offrono un servizio importantissimo alle persone con scarsa mobilità (anziani e persone che vivono e lavorano in centro)
  • valorizzano il patrimonio culturale
  • fanno da indotto ad altre attività commerciali.

A questo modello, ormai affermato in Italia ed all'estero, se ne aggiungono altri simili ma spesso favoriti da iniziative personali.

Punti d'acquisto collettivi e GAS (gruppi di acquisto collettivi)

Alcune aziende hanno abituato i loro clienti a convergere in determinate aree della città dove rimangono a disposizione per il tempo necessario alle consegne di prodotti prenotati via social. Queste forme di acquisto collettivo garantiscono:

  • tempi e costi di consegna limitati
  • minore spreco visto che il prodotto portato al mercato è quello strettamente necessario,
  • adeguamento ai ritmi frenetici della vita urbana. Infatti non tutti i clienti hanno il tempo di andare il mattino del mercato a fare spesa ma spesso preferisce ritirare frutta e verdura la sera quando tornano dal lavoro.

A questo si aggiungono naturalmente forme intermedie in cui l'acquisto avviene alternativamente in città e presso l'azienda. Molti clienti infatti, quando possono, si spingono fuori città per un'esperienza di acquisto davvero unica.

Perchè digitalizzare il mercato contadino

Oggi i mercati contadini non sono digitali. Nella maggior parte dei casi il consumatore non conosce l'offerta del giorno ed il produttore porta un assortimento casuale al mercato. I due operatori principali, produttori e consumatori, ignorano spesso l'uno dell'altro offerta e domanda.

Quando il consumatore si sposta in città diverse dalla propria perde il suo sistema di riferimento. Le aziende non sanno del suo arrivo e lui non conosce i dettagli dell'offerta locale.

Riuscire ad attivare un dialogo continuo, cosa che il digitale può fare a costi irrisori, è comunque il modo migliore di aumentare sia i consumi che le vendite di prodotti agricoli.

Wefrood, la piattaforma web ed app che unisce produttori e consumatori per digitalizzare il mercato contadino nelle sue diverse forme. 

Questa soluzione infatti offre diversi vantaggi:

  • è semplicissima da utilizzare sia per il consumatore che per il produttore. Non servono competenze digitali specifiche nè un ufficio marketing dedicato. Ci si iscrive e si scarica l'app gratuitamente. Ogni funzione ed ogni attività è spiegata con semplici ed una serie di tutorial disponibili sul canale youtube di Wefrood.
  • permette di promuovere sia le imprese nel loro insieme che ciascuna azienda e la propria individualità e specificità. Infatti, Wefrood permette di attivare un profilo di Mercato contadino digitale che può gestire le campagne promozionali per conto di tutte le imprese. Nello stesso tempo, ciascuna azienda che lo volesse può inviare al circuito dei clienti aggregati ed utenti dell'app, notifiche specifiche sulle proprie offerte. 

Registrasi nell'area per le imprese è semplicissimo e permette di essere visibili e reperibili a tutti gli utenti dell'app Wefrood.

Wefrood, scarica l'app



Esistono Mercati contadini digitali attive e che prospettive si intravedono?

Si esistono mercati contadini digitali già attivi. La prima sperimentazione in Italia è partita a Piacenza a Gennaio 2020 ed ha subito dimostrato la sua potenzialità. Imprese e consumatori hanno aderito alla proposta e stanno utilizzando il sistema. I dati dell'osservatorio attivato sul posto sono stati raccolti dall'università Cattolica e verranno resi disponibili a Luglio.

La mappa dei mercati contadini digitalizzati

I mercati contadini sono migliaia in Italia ed oggi permettono a centinaia di imprese, gestite prevalentemente da giovani agricoltori di servire migliaia di clienti. Si tratta di una realtà economica e sociale fondamentale in un paese come l'Italia. Questi ragazzi sono digitalizzati e per loro registrarsi su Wefrood ed aprire un proprio profilo è semplice. Grazie alle notifiche che la piattaforma Wefrood permette di inviare ed alla sensibilità comunicativa di molti di questi giovani. Si formerà in breve una rete di mercati contadini ed aziende digitalizzate, capaci di usare questa semplice tecnologia per non perdere mai il contatto con i propri clienti ed il valore dei rapporti umani.

Comunità rurali da salvare

Il ruolo socio economico dell'agricoltura diventerà fondamentale per mantenere la popolazione in aree rurali di provincia e proprio i servizi digitali permetteranno a queste realtà produttive di rimanere vive ed utili. 

PORTA WEFROOD CON TE
PROMUOVI I TUOI PRODOTTI