Fagiolini, minuti di cottura

Tempi, sistemi e consigli per la cottura dei fagiolini

Categoria: Come-quando-perchè

Tempo di cottura dei fagiolini

Il tempo di cottura del fagiolino,dipende dal metodo o sistema di cottura e dal tipo di fagiolino o meglio dal calibro dei fagiolini stessi. Sono di categoria extra i fagiolini con diametro sotto i 6 mm e di prima categoria i fagiolini che non superano i 9 mm. Sopra i 9 mm il calibro non è più stabilito per legge e quindi non deve essere riportato.

Proprio per l'impatto che il sistema utilizzato per la cottura di questo legume comporta sui tempi di cottura e sulle sue qualità organolettiche e nutritive del fagiolino, distinguiamo 3 modalità di cottura:

  • Fagiolini bolliti
  • Fagiolini in padella
  • Fagiolini a vapore

Questo perché ogni ricetta ha la sua particolarità e dev'essere curata nei dettagli. A proposito, lo sapevi che nell'app di Wefrood trovi centinaia di ricette gratuite?

TEMPO DI BOLLITURA DEI FAGIOLINI LESSATI

Il tempo di cottura dei fagiolini bolliti in acqua varia da 18 a 25 minuti. Vediamo come si procede. Dopo aver tagliato l'estremità e sfilato il filetto centrale, in molte zone questa procedura si chiama "scornare" i fagiolini, lavate per bene ogni singolo fagiolino cercando di rimuovere la terra ed in alcuni casi, i marciumi.

Una volta lavati, i fagiolini possono essere immersi in acqua già salata e bollente. Il tempo di cottura del fagiolino, in acqua salata, si aggira intorno ai 25 minuti per i fagiolini medi e grossi e si può ridurre a 18 minuti per i fagiolini fini! Un consiglio: dopo la cottura lava i fagiolini con acqua fredda in modo che il loro colore rimanga verde brillante e la loro consistenza croccante.

COME CUOCERE FAGIOLINI IN PADELLA

Hai voglia di qualcosa di più croccante  saporito? I fagiolini in padella sono una grande soluzione. Dopo aver pulito per bene i fagiolini immergili in una pentola d'acqua bollente per circa 5 minuti. Questo passaggio veloce non rappresenta una cottura ma solo un modo per intenerire leggermente la polpa di questa leguminosa. Nel frattempo prepara una padella con qualche spicchio d'aglio ed un filo d'olio. Interi o tagliati a tocchetti, cala nella padella i fagiolini. Il tempo di cottura dei fagiolini in padella si aggira intorno ai 10 minuti.

TEMPO COTTURA FAGIOLINI AL VAPORE

 Il tempo cottura dei fagiolini al vapore si aggira a seconda dei gusti e delle dimensioni del baccello tra 18 e 20 minuti. La preparazione è un pò più laboriosa. Vediamo come procedere. Dopo aver pulito i fagiolini, posizionali in un cestello per la cottura a vapore ed inserisci 2 bicchieri d'acqua circa nella pentola principale. Occorre attendere che dalla pentola inizi a salire il vapore e quindi si può sovrapporre il cestello. Questa cottura è particolarmente rispettosa della qualità del fagiolino perchè non ne dilava i sali minerali ed i nutrienti come fa la lessatura nè rischia di rovinarli come invece una cottura troppo prolungata nella padella potrebbe causare. Una volta che il vapore comincia a salire, il tempo di cottura dei fagiolini al vapore è di circa 18-20 minuti! 

Fagiolini nani e fagiolini rampicanti

Una curiosità sui fagiolini: del fagiolino esiste una versione con piante rampicanti ed una versione con piante basse soprannominata nana. La prima varietà di fagiolini produce baccelli più puliti perchè non sono a contatto con la terra. I fagiolini nani invece, possono essere un pò più sporchi soprattutto se e quando si verificano piogge battenti che possono sporcare sia le foglie che i legumi. Inoltre, soprattutto nei prodotti che rimangono in viaggio a lungo, può svilupparsi la botrite, una muffa innocua alla salute ma che deteriora il prodotto.

Altri legumi: tempi di cottura e proprietà

Il fagiolino è uno degli ortaggi più gustosi e semplici da preparare, ricco di fibre e amico del nostro organismo grazie alle sue proprietà benefiche per il nostro sistema cardiovascolare, per le ossa e per l'intestino....anche quello pigro.

Sono simili al fagiolino, o meglio appartengono alla stessa famiglia delle leguminosae (o fabaceae) le taccole o mangiatutto, le fave, i ceci e naturalmente piselli e fagioli. Forse non tutti sanno che alla stessa famiglia appartengono anche le arachidi.  Le taccole possono essere lessate o passate in padella con tempi simili al fagiolino. Per gli altri legumi, occorre considerare che se ne mangia solo il seme e non il baccello, quindi vanno prima cotti in acqua e poi eventualmente ripassati in padella o al forno a seconda della ricetta.

Si dice bacello o baccello?

Il termine corretto per indicare del fagiolino la guaina bivalve (tecnicamente una siliqua) che contiene i semi dei legumi è baccello. L'origine della parola non è chiara  

Se invece sei interessato ad altri prodotti ed ai relativi tempi di cottura,  qui trovi un articolo sui tempi di cottura dell'asparago.