Avocado maturo

Tutti i segreti per utilizzarlo al meglio

Categoria: FAQ frutta-verdura
L’avocado è un frutto appartenente alla famiglia delle lauracee e ha la sua origine nell'America Centrale, soprattutto in Messico e Guatemala. A livello botanico si tratta di una grande bacca, a forma di pera o uovo, che contiene un unico seme. Gli avocado hanno un grande valore commerciale e vengono coltivati in tutti i Paesi con un clima mediterraneo. È un frutto molto apprezzato in cucina, per via del suo sapore delicato e per il suo alto contenuto calorico. L’avocado è utilizzato spesso nei piatti vegetariani come ottimo sostituto della carne.
Bisogna raccogliere gli avocado al momento giusto perché maturino al meglio
La varietà più comune al mondo di avocado è l'Hass, il cui periodo di raccolta ottimale è tra Febbraio e Settembre. I frutti maturano durante l’inverno e continuano a sviluppare il loro sapore durante l’estate. Inizialmente sono piccoli, verdi e con una superficie liscia, successivamente diventano di colore violaceo e ricchi di protuberanze. Più un avocado viene lasciato sull’albero più diventa ricco di olio e con un sapore più intenso, ma se si esagera l’olio diventa rancido e il sapore cattivo. Una volta caduti dall’albero, gli avocado non sono più utilizzabili in cucina.
In wefrood trovi tutte le specie di frutta e verdura



Gli avocado maturano una volta raccolti, durante la conservazione. 

Quando compri i tuoi avocado scegli sempre quelli con la buccia più scura e con una superficie ricca di protuberanze: è più probabile che maturino in fretta. 
Per stimare il grado di maturazione di un avocado, puoi partire dal saggiarne la morbidezza. Appoggia i frutti sul palmo della mano e schiacciali delicatamente senza utilizzare i polpastrelli: se il frutto cede leggermente al tatto, ma la polpa torna subito nella posizione iniziale, il grado di maturazione è ottimale.
Per aiutarti a capire meglio quando il frutto è maturo, puoi aiutarti osservando la buccia: se ha un colore tendente al marrone violaceo allora è troppo maturo, mentre se è verde brillante è troppo presto per consumarlo
Anche il picciolo dell’avocado può fornire indizi importanti. Un picciolo che si stacca con facilità è un altro segno distintivo degli avocado maturi. Una volta staccato, sotto il picciolo si dovrebbe riuscire a intravedere la polpa di colore verde.
Alle volte, per quanti sforzi facciamo, può essere davvero impossibile trovare un avocado maturo. Se proprio sei costretto ad acquistare un avocado ancora acerbo devi pianificare di consumarlo non prima di quattro o cinque giorni.

Qualche trucco per far maturare l’avocado più velocemente

Se hai acquistato un avocado ancora acerbo, e non devi necessariamente consumarlo nel giro di 24 ore, puoi metterlo in una busta di carta con una mela o una banana matura. Questo accelererà considerevolmente il suo processo di maturazione.
Se invece sei proprio alle strette puoi ricorrere a un trucco per far raggiungere al tuo avocado la consistenza e il gusto di un frutto già maturo. Taglia l’avocado verticalmente e rimuovi il nocciolo. Avvolgi ognuna delle metà del frutto in una pellicola di plastica e mettile nel microonde per circa due minuti. Infine, posiziona l’avocado sotto l’acqua fredda in modo che smetta di cuocere. Se per caso dovessi avere a che fare con un avocado molto duro, invece di metterlo nel microonde, puoi usare forno a 100°C per dieci minuti. In questo caso il frutto dovrà essere integro e avvolto nella carta stagnola. Rimarrai sorpreso dal risultato.



Puoi far maturare un avocado anche dopo averlo tagliato a metà

Capire quando un avocado ha raggiunto la piena maturazione non è di certo una procedura semplice: può capitare di sbagliare e di ritrovarsi tra le mani un frutto ancora acerbo. Cosa fare? Ecco la soluzione: unisci tra di loro le due metà tagliate del frutto, assicurandoti di non lasciare spazio tra l’una e l’altra, e fissale con della pellicola di plastica o degli elastici. Rimetti l’avocado nel cesto della frutta e controlla il suo stato di maturazione ogni dodici ore.
Ricordati che l’avocado acerbo può comunque essere utilizzato in alcune ricette: puoi farlo a pezzetti e cuocerlo al forno (magari insieme a del prosciutto) oppure friggerlo in pastella.


Puoi evitare che la polpa di un avocado maturo diventi marrone

Quando tagli a metà un avocado maturo, la polpa del frutto diventerà marrone in pochi minuti per effetto dell’esposizione all’ossigeno. Esistono però diversi accorgimenti per rallentare l’ossidazione dell’avocado. Ad esempio:
lasciare il nocciolo attaccato a una delle due metà tagliate
cospargere l’avocado di succo di limone od olio d’oliva, per poi avvolgerlo in una pellicola di plastica
chiudere l’avocado in un contenitore chiuso ermeticamente, insieme a una fetta di cipolla

Come conservare gli avocado maturi

Gli avocado appena raccolti vanno conservati a temperatura ambiente: se li metterai al freddo troppo presto non raggiungeranno mai la piena maturazione. Quando saranno finalmente maturi, potrai conservarli nel frigorifero, a patto che siano ancora integri e con tutta la buccia. Dovrai comunque mangiarli entro due settimane. Gli avocado già tagliati potranno anch’essi essere conservati nel frigorifero: ricordati, però, di usarli il prima possibile.
Se vuoi conservare i tuoi avocado nel congelatore, dovrai schiacciarli e trasformarli in un purè: gli avocado integri non si mantengono bene congelati.

Gli avocado maturi possono essere fantastici per il tuo bambino durante lo svezzamento 

Gli avocado maturi, grazie alla loro consistenza cremosa, sono ottimi per i bambini che si approcciano per la prima volta ai cibi solidi. Questi frutti sono ricchissimi di sostanze nutritive, come vitamine e minerali, oltre che di grassi utili per la crescita celebrale del neonato. Il loro sapore, dolce e delicato, fa in mondo che i bambini li preferiscano ad altri cibi più “noiosi”, come il riso od i cereali.
Gli avocado possono essere serviti ai bambini già a partire dai 4-6 mesi. Non c’è bisogno di nessuna preparazione particolare: la polpa di questi frutti è già estremamente morbida! Puoi comunque aggiungere latte o acqua alla polpa fino a che avrai raggiunto la consistenza desiderata.

Gli avocado troppo maturi non sono da buttare

Gli avocado possono passare in pochissimo tempo da “maturi al punto giusto" a “troppo maturi". Ma non temere! Ci sono tantissime ricette in cui potrai sfruttare i tuoi avocado rimasti per un po’ troppo tempo nel cesto della frutta (ricordati solo di tagliare le eventuali parti nere del frutto prima di utilizzarli). Ad esempio, puoi aggiungere la polpa del tuo avocado troppo maturo alle uova strapazzate oppure all’impasto dei brownie (l’avocado conferirà ai tuoi dolcetti una consistenza ed un sapore fuori dal comune). Anche se i tuoi avocado non avranno un bel aspetto, potrai comunque friggerli o utilizzarli nell’impasto di una torta al cioccolato.
E se proprio non ti fidi a consumarlo, puoi sempre trasformare il tuo avocado troppo maturo nell’ingredienti base di trattamenti di bellezza fatti in casa. Aggiungi alla polpa di un avocado maturo mezzo bicchiere di olio d’oliva e un cucchiaino di succo di limone: otterrai in questo modo una maschera per capelli naturale, sana ed efficace al 100%!


PORTA WEFROOD CON TE
PROMUOVI I TUOI PRODOTTI